Champagne Brisson Lahaye

Una tenuta all'incrocio dei vigneti della Champagne, situata in uno dei 17 villaggi classificati Grand Cru de Champagne.

A cavallo di tre diversi terroir, i nostri viticoltori ottengono il meglio da ciascuno di essi per produrre degli champagne di notevole finezza.


Brisson Lahaye, all'incrocio dei terroir


Come i climi della Borgogna, i terroir della Champagne costituiscono senza dubbio la migliore via d'accesso per comprendere la diversità degli stili nella Champagne. Quattro in numero e divisibili in una moltitudine di sottoregioni, ciascuno di questi terroir ha una propria identità, forgiata dal proprio sottosuolo, dal proprio paesaggio e dalle scelte fatte da diverse generazioni di viticoltori. La Côte des Blancs è così rinomata per i suoi Chardonnay dagli aromi floreali e minerali, la valle della Marna è il regno del Pinot Meunier, pieno e carnoso, mentre il Pinot Nero, con i suoi aromi di frutti neri, si sviluppa nell'ambiente delle Montagne di Reims e la Côte des Bar. Con una mappa del genere diventa facile tracciare un ritratto dei viticoltori in base alla loro regione. Ma che dire delle regioni di confine, quei viticoltori la cui complessa storia di appezzamento di famiglia li ha portati a lavorare in più regioni? Non proprio nella valle della Marna, ma con un piede nella Montagna di Reims e tuttavia con una punta delle pendici meridionali di Épernay. Ecco come nasce il dilemma quando si tratta di parlare dello champagne Brisson Lahaye.




I terroir della Maison Brisson Lahaye


Billy-le-grand e Vaudemanges - Montagna di Reims


Un terroir di alta qualità, classificato Premier Cru. La famiglia Brisson Lahaye coltiva lì vecchi vitigni di Chardonnay e Pinot Nero su un terreno molto calcareo che ricorda la Côte des Blancs. L'esposizione a Sud-Est di questa collina favorisce una bellissima espressione dello Chardonnay e dona al Pinot Nero grandi risorse e buon potenziale di invecchiamento.


Grande Valle della Marna - Hautvillers e Dizy


Un terroir classificato Premier Cru e adatto al Pinot Nero che ha un'impronta favorevole alla creazione di vini rossi molto belli, componenti essenziali dei rosati Brisson Lahaye.


Monthelon e Mancy - Versanti sud di Épernay


Il terroir storico, se non familiare, della casa con il suo Chardonnay e il suo Meunier. Entrambi collinari e molto frammentati, permettono di godere di diverse esposizioni con tipologie di terreno variegate, talvolta più profonde, per una ricchezza di aromi più complessi.


Mareuil-le-port - Valle della Marna


Questo terroir ha un vigneto del 1927, un evento raro nella Champagne. Questo villaggio, ideale per il Meunier, ci permette di ottenere Meunier fruttati e molto espressivi.


La combinazione di questo appezzamento unico e del savoir-faire dei nostri viticoltori dà origine ad una gamma completa di champagne che permette a ciascuno di trovare lo stile secondo i propri gusti.